116 anni di storia

Fratelli Piccini & Philip Patek

Quattro generazioni di artigiani del gioiello, un’azienda familiare che ha attraversato più di un secolo di Storia affermando la propria filosofia, il proprio credo irrinunciabile: il gioiello come ornamento del corpo, massima espressione dell’intimo io femminile e del suo modo di esprimersi.

La Storia di una famiglia, di una città, di una profonda passione per il proprio lavoro. Una Storia di successo. 115 anni segnati da forti contrasti: il primo premio alla Biennale di Venezia nel 1936, la Seconda Guerra Mondiale, il massimo riconoscimento all’International Diamond Award nel 1952 a New York e nel 1958 a Buenos Aires, l’alluvione del 1966, la mostra rievocativa del 1993 con la donazione alla città di Firenze di 14 pietre incise a mano oggi custodite nel museo degli Argenti a Palazzo Pitti, il restauro del famoso dipinto “La Carità” di Piero del Pollaiolo nel 2003, l’esposizione di segnatempo da collezione in Palazzo Vecchio nel 2013, il restauro della Loggia della Cappella dè Pazzi, in qualità di Patron, nel 2014.

Più di un secolo di Storia nel quale abbiamo saputo costruire quella rispettabilità che ci ha consentito di acquisire e consolidare rapporti privilegiati con i migliori fornitori di pietre preziose in tutto il mondo. Un’azienda che ha saputo rimanere al passo con i tempi, rinnovandosi continuamente senza per questo rinunciare alla propria identità, oggi riconosciuta ed apprezzata in tutto il mondo. Una identità di eccellenza e di impeccabile servizio al Cliente.

Un’azienda condotta oggi con lungimiranza ed esperienza da Elisa Tozzi Piccini, gemmologa diplomata al GIA di Los Angeles che continua la tradizione di famiglia nel solco dell’esperienza, dell’artigianalità e della creatività. Modellandone il futuro.

Fratelli Piccini e il Sociale

Fratelli Piccini & Philip Patek
Da sempre la Maison di gioielleria ha mostrato particolare attenzione al sociale inteso a 360 gradi, sia come supporto a Fondazioni e Associazioni delle quali condivide progetti e ideali, in Italia e all’estero, che come soggetto indipendente desideroso di partecipare attivamente alla vita della propria città con donazioni e attività che potessero dare lustro e risalto alla già di per sé bellissima Firenze.

Tante ed importanti le iniziative svolte come soggetto indipendente da Fratelli Piccini nel corso degli anni, fra cui spiccano per importanza: la donazione alla città di Firenze di 14 pietre incise a mano che gli sono valse il primo premio alla Biennale di Venezia, oggi custodite nel museo degli Argenti a Palazzo Pitti; il restauro del famoso dipinto “La Carità” di Piero del Pollaiolo nel 2003, oggi conservato alla Galleria degli Uffizi; l’esposizione di segnatempo da collezione nel Museo di Palazzo Vecchio e la festa danzante sul Ponte Vecchio aperta a tutti, “Love on Air”, in occasione della Vogue Fashion Night Out nel 2013; la donazione per il restauro del loggiato della Cappella dei Pazzi in qualità di "Patrono della Cappella dei Pazzi" e la esposizione di 3 opere del famoso scultore contemporaneo Zu Hong Fei sul Ponte Vecchio, nel 2014.

Fra le Fondazioni e le Associazioni con le quali la Maison di alta gioielleria Fratelli Piccini collabora continuamente, ricordiamo: la Associazione Fiorenzo Fratini Onlus, I Bambini delle Fate, Friends of Florence, Amici del David, Naples Winter Wine Festival, Celebrity Fight Night in Italy, FILE - Fondazione Italiana di Leniterapia, Corri la Vita e molte altre ancora.